Neuschwanstein
BOVINO Museo archeologico "Carlo Gaetano Nicastro"
     T O W N   T O U R     
<< previous     Dia 23 of 60     overview     next >>
CHIESA DI S. ANTONIO (3^ P)
TABERNACOLO (M.G.Persico,1627)

TABERNACOLO Risalente al 1627 č l'artistica custodia a tempietto di legno ebano con intagli ed intarsi in avorio che poggiava sulla mensa dell'altare maggiore ed ora č custodita in una nicchia protetta da un cancelletto in ferro battuto sulla destra dell'altare. Ecco come descrisse questa splendida opera Francesco De Maio in visita alla chiesa il 20 agosto 1859, alla vigilia della soppressione: "A conservare la sacra Pisside si eleva nel mezzo dell'altare maggiore un grazioso tempietto d'ordine corinzio d'ebano, intarsiato d'avorio. La preziositā della materia vinta di gran lunga dal lavoro, formano di esso un interessante monumento dell'arte, il quale mercč le cure di quei buoni padri, che ne conoscono il pregio, si trova molto ben conservato per essere ammirato dall'intelligenza dell'arte. Chiesa di S. Antonio Bovino: L'Eterno Padre, Cristo e Santi (particolare del tabernacolo M.G. Persico, 1627) La prima zona si compone di un basamento diviso in tre compartimenti; i primi due agli estremi hanno nelle facce davanti due stemmi dei duchi di Bovino con corona al di sopra, e sorretti ognuno da due leoni con altri intrecci e ghirigori. Il compartimento mezzano ha una testa di cherubino con grandi ali attorcigliate, ed ai lati quattro festoni di fiori e frutta pendenti da bandelle legate con nastri e svolazzi....(da "La chiesa e il convento di S. Antonio di Bovino" di Vincenzo Maulucci e Paolo Lombardi 1997)





copyright © museum.com gmbh. all rights reserved.
copyright policy