Burg Altena, Germany
BOVINO Museo archeologico "Carlo Gaetano Nicastro"
     C O L L E C T I O N S     
<< previous     Dia 2 of 100     overview     next >>
SEZIONE PREISTORICA

Nel VI millennio a.C. il passaggio dall'economia di caccia e di raccolta propria del Paleolitico attestata dalle importanti testimonianze del promontorio garganico, alle forme di produzione agricola documentate principalmente nel tavoliere, segna per la provincia di Foggia l'inizio dell'etą neolitica che nella Puglia settentrionale trova le pił antiche attestazioni della penisola. Nle Neolitico, periodo dal quale ha inizio la documentazione del Museo Civico di Bovino, sono ben note le particolari forme insediative della pianura: un grande fossato, con probabili funzioni di drenaggio che comprendeva al suo interno altri piccoli fossati della stessa forma a C, detti "compounds", delimitanti l'area destinata alle abitazioni in capanne. Alla produzione granaria ed alle forme di allevamento era legata anche un'abbondante fabbricazione di ceramica che nell'arco di millenni varia per le forme e per la decorazione, prima impressa o incisa, poi dipinta; la sua ampia documentazione nei villaggi del Tavoliere (Guadone, Masseria la quercia, Passo di Corvo) ha dato il nome a stili ceramici del neolitico, mentre dal resto si distingue un eccezionale contesto legato al culto delle acque, quale la grotta Scaloria presso Manfredonia.





copyright © museum.com gmbh. all rights reserved.
copyright policy